Il BIM Infrastrutturale

Implementazione e Software BIM

PIATTAFORMA BIM

Per la gestione del modello generale è necessario scegliere una piattaforma software in grado di garantire la visualizzazione, la rappresentazione e l'accesso ai dati progettuali sia ai membri del team di progetto che agli stakeholder. Altro aspetto fondamentale è la necessità di interoperare con le varie piattaforme software di BIM authoring, mettendo in condizioni di dialogare la disciplina infrastrutturale con quella geospaziale, architettonica, strutturale ed impiantistica.

E’ necessario chiarire che per quanto riguarda il BIM infrastrutturale non esistono ad oggi dei formati di scambio dei dati del modello universalmente riconosciuti ma solo delle proposte di standards che nascono dalla collaborazione tra l’Open Geospatial Consorzium (OGC) e BuildingSMART. L’iniziativa ha portato alla definizione di un formato InfraGML, evoluzione del formato LandXML, e alla creazione in ambito BuildingSMART del “P6 IFC-Alignment project” che a partire da luglio 2015 è stato accettato come IFC standard. Esso è la base per i futuri progetti allo studio quali “IFC-Bridge” and “IFC-Road”.


PIANO DI IMPLEMENTAZIONE DEL BIM

Per implementare il BIM è necessario che il team di progetto venga preparato a pensare in modo diverso sia la fase progettuale che la fase realizzativa di un’opera infrastrutturale. Non si lavorerà più con disegni 2D e documenti cartacei che descrivono oggetti, ma si creeranno e utilizzeranno invece modelli intelligenti. Questi modelli sono spazialmente accurati e vengono popolati con oggetti intelligenti ricchi di informazioni, relazioni e dati che determinano il modo in cui il modello reagisce nella sua evoluzione. Se un elemento viene modificato, l'intero modello si adegua e coordina il resto in modo da tenere conto dinamicamente delle modifiche.

Si inizia definendo in che modo devono apparire questi oggetti e come devono comportarsi e poi si mappa un processo che aiuterà tutti i soggetti coinvolti nel progetto a trarre vantaggio dalle informazioni contenute nel modello.

Il Piano di implementazione Aziendale o di Progetto dovrà essere sviluppato è legato alle modalità operative ed agli standards specifici dell’azienda e verrà sviluppato insieme ai responsabili. In generale le fasi da intraprendere prevedono di:

  • Analizzare l’attuale flusso di lavoro;
  • Pianificare la formazione del personale sul BIM;
  • Identificare gli standard e le regole che devono essere definite;
  • Considerare le esigenze software e hardware per trarre il massimo dal passaggio al BIM;
  • Organizzare un piano per ciascun progetto di infrastruttura BIM che descrive le esigenze di dati e i processi del ciclo di vita per la condivisione del modello;
  • Documentare e affinare i processi;

Lista dei software utili alla Progettazione BIM infrastrutturale

Lista dei software utili alla Progettazione BIM infrastrutturale

Chi siamo

InfraMOD è una società di ingegneria italiana con sede a Roma. Nasce dalla collaborazione di un team di tecnici specializzati nelle diverse discipline con comprovata esperienza nella progettazione e gestione di progetti complessi.

Lavora con noi

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.